Alessandra Mastronardi sarà l’allieva: “Una ragazza goffa alla Bridget Jones”

image

“Ho esitato prima di interpretare una nuova fiction”, racconta Alessandra Mastronardi in una intervista al settimanale Grazia. Dice ‘fiction’, ma intende dire ‘serie’. Ha esitato prima di interpretare una nuova serie probabilmente perché le serie ti obbligano a rimanere sul set per mesi e mesi e ti impediscono di cogliere altre opportunità lavorative. Devi riflettere a lungo prima di prendere un impegno simile, se sei un’attrice in ascesa e se hai da poco girato un film con Robert Pattinson.

Alessandra Mastronardi ha riflettuto a lungo, poi ha detto sì: a giugno sarà sul set di L’allieva, serie Rai tratta dai romanzi di Alessia Gazzola. “Ho esitato a lungo prima di interpretare una nuova fiction”, dice nell’intervista. “E mi sono decisa perché sono solo sei puntate e ho il ruolo di una ragazza goffa alla Bridget Jones. Un po’ mi somiglia. Anch’io sono troppo sincera e colleziono figuracce”.

La protagonista dei romanzi non è solo goffa e sincera: è anche entusiasta e insicura, sensibile e irrimediabilmente single. Si chiama Alice Allevi, è una specializzanda di Medicina legale e nelle prime pagine del primo romanzo (L’allieva, 2011, Longanesi) descrive così la sua condizione:

“Irrisa dai colleghi che giocano al Dr House ed esclusa da quelli che si sentono protagonisti di un romanzo della Cornwell, non posso che considerarmi un’appendice vermiforme della Medicina legale”.

Alice è specializzata in amori non corrisposti e stravede per il suo brillante e seduttivo superiore (che secondo Askanews potrebbe avere il volto di Lino Guanciale: ne riparleremo quando ci sarà la conferma). La sua attività la porta a esaminare i cadaveri di vittime di omicidi. La sua sensibilità la spinge a entrare in sintonia con loro, a interrogarsi sul loro passato, sulla loro morte. La serie, prodotta da Endemol, seguirà dunque le sue disavventure sentimentali e lavorative e le sue indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.